Vocabolario

Oscenità


Sostantivo
oscenità f inv


  1. (sessualità) qualità e condizione di ciò che è osceno
  2. (diritto) atto in grado di offendere il pudore
  3. opera molto brutta: quella pittura è una oscenità

Sillabazione
o | sce | ni | tà

Pronuncia
IPA: /oʃʃeni'ta/

Etimologia
dal latino oscenitate(m), da obscenus, di cattivo gusto

Derivate

  • pudore, decenza
  • (ipebole) bellezza, meraviglia, splendore, capolavoro

Correlate

  • oscenamente, osceno

  • sconcezza (s.f. inv.), indecenza (s.f. inv.), volgarità (s.f. inv.), scurrilità (s.f. inv.), trivialità (s.f. inv.), impudicizia (s.f. inv.), turpitudine (s.f. inv.), gesto indecente (s.f. inv.), atto scandaloso (s.f. inv.), comportamento turpe (s.f. inv.), gesto triviale (s.f. inv.), bruttura (s.f. inv.)...

    Leggi tutto >>


    La parola di oggi è

    Cromo


    Sostantivo
    cromo m sing

  • (chimica|it|elemento chimico) elemento chimico solido, di colore argenteo, facente parte del gruppo dei metalli di transizione, avente numero atomico 24, peso atomico 51,99 e simbolo chimico Cr


  • Sillabazione
    crò | mo

    Pronuncia
    IPA: /ˈkrɔmo/

    Etimologia
    dal greco χρῶμα, colore, attraverso il francese chrome

    Derivate

  • cromato, cromico, cromatura, cromare